sistemi di connettività dati per imprese

SOGNI UNA CONNESSIONE DATI IN FIBRA OTTICA PER LA TUA IMPRESA MA TEMI LE OFFERTE DEI GRANDI OPERATORI COME TELECOM, FASTWEB O VODAFONE?

  • temi di firmare un accordo per la fibra ottica che possa potenzialmente bloccare lo sviluppo tecnologico della tua azienda?
  • ti sei accorto che una connessione ad internet lenta potrebbe far perdere gran parte del fatturato della tua azienda?
  • temi di implementare delle soluzioni gestionali innovative (come il cloud di SAP) perché fino ad oggi non hai avuto possibilità di aumentare la velocità del collegamento ad internet?
  • vorresti passare ad un sistema di comunicazione unificata (UC) ma ti manca la banda?
  • vuoi evitare di essere ridicolizzato dai tuoi colleghi imprenditori o responsabili IT?

E’ normale che pensi in questo modo, io al posto tuo sarei ancora più arrabbiato! Hai avuto la gentilezza di ascoltare molti agenti prima di me ed ognuno di loro sembrava una brava persona. Che rabbia al solo pensiero di dover ascoltare un altro che si ritenga diverso dai precedenti… Ti capisco. E’ normale che fino ad oggi tu abbia reagito così, semplicemente perché questo tipo di persone non ti aiuta, perché non gliene importa nulla di come stai tu.

Il tuo timore nasce dal fatto che stai per firmare un accordo commerciale di almeno 36 mesi su di una tecnologia in continua evoluzione e che potrebbe rendere “anacronistico” il contratto firmato rispetto a ciò che offre il mercato. Hai perfettamente ragione. Tre anni fa c’era il deserto ed ora si parla di connessioni in fibra ottica da 10 Gigabit ed oltre!

So cosa stai pensando in questo preciso momento: “ah ma se davvero sei così bravo e tratti un servizio incredibilmente efficace e performante, come mai non ce l’hanno tutti?” ed aggiungo “Chi mi dice che appena ho firmato una tua offerta poi non sparisci come tutti gli altri?”.

Ti capisco. Sembra troppo vero per essere reale. Confermo i tuoi sospetti perché nel mondo delle telecomunicazioni e della vendita in generale c’è il mito dell’avere tanti clienti, dell’essere utile a tutti. Inoltre il settore delle Telecomunicazioni è quello con la più alta rotazione tra gli agenti. Ti svelo un segreto che già conosci: gli agenti di telecomunicazioni si accordavano ogni due anni per rubarsi i clienti per continuare a ricevere provvigioni. Questo è uno dei meccanismi che permette loro di mettere insieme il pranzo con la cena. Oggi con i contratti “blindati” tendono addirittura a sedersi e ad abbandonarti del tutto.

Non è colpa tua se ti sei aperto e rivolto a loro con fiducia: anzi, se io fossi nella tua condizione, avrei già chiuso questo sito, perché questo settore è uno schifo! Ti comprendo se mi guarderai male al nostro primo incontro. Prometto che non me la prenderò, perché è normale.

Credimi, combatto tutti i giorni con queste cose e devo lottare anche solo per avere un po’ di fiducia da parte dei titolari di impresa che non credono la propria azienda possa beneficiare di un sistema di connettività avanzato proposto in modo etico.

Permettimi di dirti che per oltre 25 anni mi occupo di informatica e da oltre 10 anni analizzo e consiglio sistemi ibridi di connettività a quelle aziende che vogliono di più dal proprio fornitore di servizi dati e che ricercano:

  • massima continuità operativa
  • soluzioni speciali per sedi lontane dalle zone industriali
  • un Servizio di assistenza competente

Recentemente ho pubblicato un Libro su Amazon proprio rivolto alle connessioni internet aziendali con un taglio un po’ avvelenato nei confronti dei miei colleghi di altre compagnie o altri ISP che vendono soluzioni spesso disomogenee e per nulla integrate nei sistemi informativi aziendali semplicemente perché sotto sotto c’è una grossa provvigione una tantum che li attende.

PER QUALE MOTIVO DOVREMO INCONTRARCI?

  • Posso farti risparmiare molto tempo e risorse perché ho selezionato per te il miglior servizio di connettività professionale in grado di risolvere definitivamente tutti i problemi che dipendono dalla qualità del collegamento ad internet della tua azienda (come navigazione web lenta, problemi di accesso alla posta elettronica, difficoltà a trasferire file, impossibilità di fare videoconferenze, etc). Qui sotto trovi le testimonianze di responsabili informatici che hanno abbandonato soluzioni di operatori “storici” e stanno utilizzando le soluzioni che ho consigliato (… e non torneranno più indietro!).
  • Sono veloce, preciso e simpatico. Tutte le persone che mi conoscono te le possono confermare. Diffida dei consulenti di telecomunicazioni che lavorano agendo in maniera scorretta, aggressiva, cercando di farti firmare qualcosa senza che il servizio proposto sia quello di cui hai realmente bisogno.
  • Il mio tempo vale quanto il tuo. So che sei una persona intelligente e mi contatterai solo se hai un problema concreto da risolvere tipo:
    • avere una soluzione coraggiosa e innovativa per la connettività
    • avere un collegamento diretto ad un Data Center
    • implementare prestazioni simili alla fibra senza impegnarti in contratti pluriennali
    • risolvere problemi di connettività instabile
    • risparmiare sulla fonia aziendale (specie verso sedi estere)
    • collegare filiali tra loro gestite direttamente dalla sede (rete MPLS)

Chiamami o inviami un messaggio. Studieremo assieme possibili soluzioni. Ti consiglio di prenotare una mia visita con largo anticipo perché mi permetterai di inoltrare le tue richieste alla parte tecnica in modo da essere più che pronti quando ne avrai bisogno. Detta in altri termini: non è necessario firmare un accordo nel momento stesso in cui ci incontriamo. La cosa importante è stabilire le basi per il nostro rapporto.

Le connessioni oggetto della mia consulenza sono dei sistemi di connettività internet monitorati 24 ore su 24 formati da connessioni in fibra ottica unite da ponti radio professionali in backup automatico che permette alle aziende più attente situate nelle provincie di Padova e Venezia di dotarsi di una velocissima connessione ad internet in tempi brevi.

Se vuoi approfondire la questione prenditi una mezz’ora di tempo, fai una pausa e continua a leggere questa pagina: troverai alcune delle situazioni più classiche che avrai sicuramente vissuto in prima persona e capirai perché le aziende che mi hanno scelto come consulente ora sono davvero felici.

Non hai tempo? Passa alla sezione “Testimonianze” e poi fai la scelta giusta per te!
Entra nel “club delle migliori aziende”!

HAI CONTINUI DISSERVIZI E NON DORMI LA NOTTE?

Non è colpa tua se attualmente lavori con una connessione aziendale lenta ed instabile. Ti sei fidato di amici e parenti che ti hanno consigliato fornitori istituzionali “per andare sul sicuro”. Oggi hai la possibilità di dire basta a tutti i problemi derivanti da una connessione ad internet che non valorizza le tue potenzialità come titolare o gestore dell’infrastruttura informatica aziendale.

La colpa è delle agenzie Telecom, Fastweb e di tutte le grandi aziende di telecomunicazioni che bombardano te ed i tuoi collaboratori con informazioni puramente commerciali. Anche tu sogni un collegamento in fibra ottica. Tuttavia spesso non è possibile realizzarlo per i costi elevati ed i vincoli presenti nei contratti. Ti sei mai chiesto che senso ha stipulare contratti pluriennali in un mercato che si deprezza ogni anno? Una connessione in fibra ottica da 10 Mbit si è deprezzata del 75% nel giro di 3 anni.

Ho incontrato diversi responsabili informatici che credevano fosse impossibile cambiare fornitore di connettività a causa dei vincoli contrattuali. Ti informo che i Provider Internet sono obbligati ad indicare la banda minima garantita, un utile riferimento per capire quale sarà il livello di servizio offerto. Se hai un problema di connettività serio e verificabile puoi rescindere il contratto del tuo attuale fornitore senza alcuna penale.

SE SAPESSI QUELLO CHE SO IO, SBATTERESTI I PUGNI SUL TAVOLO E MANDERESTI IL TUO FORNITORE A QUEL PAESE!

La tua azienda ha sottoscritto un contratto pieno di clausole e vincoli restrittivi: ci saranno decine di trappole per evitare che tu possa migliorare la situazione scegliendo una soluzione tecnicamente più valida. Tutti sanno che i fornitori di fonia si comportano spesso in modo scorretto, ma nessuno lo ammette apertamente. 

Molti dei fornitori storici hanno paura che ragioni con la tua testa e non ti aiutano a compiere scelte sensate. Le connettività aziendali generiche (sia via cavo come wifi) ogni giorno nascondono dei terribili segreti! Se non ti è già successo vedrai che prima o poi scoprirai questi tre fatti sconcertanti:

  • c’è un problema di connettività che non si può risolvere  – Come ti comporti quando un tuo cliente ha un problema? Prima fornisci il tuo servizio o prodotto a cani e porci e poi se qualcuno si lamenta crei delle scuse su misura? Come puoi fidarti ancora di una azienda che ti porta nuovi problemi invece di risolvere gli esistenti ed evitare che se ne sviluppino altri?
  • sei connesso ad una centrale disagiata – Come scusa? Non dirmi che credi al fatto che loro non lo sapevano! Un Internet Service Provider serio conosce bene la situazione dei propri punti di trasmissione del segnale di terra e wireless.
  • sei sfortunato perché il servizio internet non può essere aggiornato – Non è possibile garantire determinate prestazioni ad un numero infinito di clienti! La matematica non è una opinione! Se una trasmittente può veicolare 50 Megabit di banda, quante aziende potranno mai essere servite se tutte scelgono un servizio con 10 Megabit di banda minima garantita? Si, hai fatto bene i conti. Sono al massimo cinque.

SEI STANCO DI NON ESSERE APPREZZATO COME TITOLARE
O ESSERE PRESO IN GIRO DAI COLLEGHI?

Quando in azienda ci sono dei problemi, spesso la colpa è di chi utilizza le infrastrutture o i macchinari e non viene mai presa in considerazione l’opzione che gli strumenti forniti possano risultare inadeguati.

E’ per questo motivo che ogni giorno subisci le risa di scherno e le imprecazioni dei tuoi colleghi. Ridono di te perché in azienda, per lavorare, gestisci una connessione più lenta di quella di casa. Te ne sei accorto? Non ti da fastidio questa cosa? Non credi sia giunto il momento di far vedere che l’azienda per la quale lavorano ha un vero Responsabile Informatico?

Non vorrai mica guardarti allo specchio tra qualche anno e scoprire che hai sprecato anni a risolvere centinaia di problemi mentre i tuoi colleghi si arricchivano.

Con un po’ di telepatia (se esistesse!) saresti in grado di leggere cosa pensa il 90% dei tuoi colleghi:

“Prima o poi arriva venerdì pomeriggio e se ho del lavoro arretrato o ci sono stati problemi non è poi cosi grave. Ho avuto una settimana infernale perché ci sono stati una montagna di problemi ai sistemi informativi. Un giorno non mi andava la posta, un’altro internet era lento, l’altro ancora non è partito un bonifico e abbiamo perso un ordinativo importante. Anche se non ho portato a termine il lavoro posso sempre scaricare la colpa sul responsabile dei sistemi informativi, come fanno tutti! Tanto non mi possono licenziare!”

Questo atteggiamento sbagliato dipende dalla qualità degli strumenti aziendali a loro disposizione. Una persona con strumenti professionali avanzati è portata a dare il massimo delle sue possibilità … mentre tu sei costretto a dare il massimo altrimenti il mondo intere ce l’ha con te… Vero?

HAI MAI CALCOLATO QUAL’E’ L’IMPATTO ECONOMICO DI UN DISSERVIZIO ALLA CONNETTIVITA’ AZIENDALE?

Un disservizio di connettività aziendale può costare molto caro se la tua azienda utilizza internet per lavorare. Se il fatturato può essere intaccato da una mail non inviata od un ordine non processato non ti piacerebbe controllare come i tuoi collaboratori utilizzano internet e la reale qualità del servizio offerto in ogni momento della giornata?

Una connessione ad internet avente continui disservizi pregiudica il lavoro dei vari uffici perché riduce drasticamente le capacità mentali dei tuoi colleghi: si abituano a lavorare male, lentamente, a commettere errori addossando la colpa alla rete, alla connettività intermittente.

Le aziende con continui disservizi di connettività hanno dipendenti che manifestano la loro frustrazione sui visitatori o rispondendo al telefono senza la dovuta cortesia. Questo ha enormi ripercussioni sul prestigio della tua azienda.

Se la tua azienda utilizza una connessione ad internet instabile fornisci un’immagine sbagliata della tua professionalità. Quando entro in una nuova azienda mi rendo conto della professionalità del responsabile IT da piccoli dettagli: dalla serenità dei volti degli impiegati che utilizzano terminali aggiornati e veloci fino al tipo di cablaggio presente nel CED.

Quando qualcuno percepisce che il livello dell’infrastruttura informatica è inadeguato ricordiamoci che è sempre colpa del responsabile dei sistemi informativi: per gli altri è sempre colpa tua.

OGNI ANNO LA QUANTITA’ DI DATI GENERATI DALLA TUA AZIENZA AUMENTA DEL 50% : L’ATTUALE CONNETTIVITA’ E’ IN GRADO DI CRESCERE ALTRETTANTO? COSA ACCADE SE NON PUOI AGGIORNARLA?

Sappiamo entrambi che l’investimento migliore che la tua azienda deve fare è sul marketing (per acquisire i clienti ai quali vendere i tuoi prodotti) e sull’infrastruttura necessaria a supportare il marketing (spero per il tuo bene che nessuno dei tuoi collaboratori neghi questa verità): tutto il resto viene dopo.

Hai mai calcolato quale traffico dati sviluppano tutti i settori della tua azienda? L’attuale connessione riuscirà a supportare la quantità di informazioni necessarie, considerando che statisticamente aumentano almeno del 50% ogni anno?

Tutto passa tramite la rete informatica di una azienda. Dalle schede tecniche dei prodotti per i commerciali, al gestionale che collega una o più filiali, fino all’ordine di un cliente. Se gestisci in casa servizi vitali come la posta elettronica, una connettività stabile, magari affiancata da un sistema di backup automatico, è la soluzione ideale per evitare che il fatturato venga intaccato da una mancata trasmissione di un ordine, dal blocco di una mail o da qualsiasi altro problema tecnico.

Per dormire sonni tranquilli devi strutturare la tua azienda in modo che i servizi di connettività possano crescere di pari passo con le tue esigenze e quelle del tuo gruppo di lavoro.

Ci sono scenari che nessuno è in grado di prevedere facilmente e non è bello farsi illusioni ascoltando quello che ti raccontano gli amici:

  • ho sentito che il comune sta stendendo fibra ottica (molti comuni stendono fibra ottica solo per gestire le telecamere non per la popolazione!)
  • l’attuale connessione in rame migliorerà grazie alla VDSL (certamente ci saranno delle migliorie fino a quando l’agente di zona non convertirà un numero di clienti tali da saturare anche questo tipo di connessione)
  • i ponti radio sono superati (…difatti, sono la soluzione maggiormente utilizzata dai gestori del calibro di Telecom, Vodafone e Wind per sviluppare velocemente la propria rete di ripetitori per la telefonia mobile!)

L’unica e terribile verità è la seguente: solo con la fine di alcune attività commerciali presenti nella tua area puoi sperare che si liberino risorse per aumentare la qualità dei servizi offerti dal tuo attuale fornitore di telecomunicazioni.

SCOPRI I TRE PUNTI DA CUI PARTIRE PER RISOLVERE QUALSIASI PROBLEMA … E MIGLIORARE IL TUO LAVORO PER SEMPRE

Facciamo assieme un ragionamento. La maggior parte dei titolari e responsabili amministrativi mi dicono che spesso non è definito un budget per risolvere le problematiche di connettività.

Sappiamo entrambi che mentono perché un’azienda seria ha un budget definito praticamente per tutto (anche per la carta igienica dei bagni).

Il primo punto da cui partire per risolvere qualsiasi problema è sapere esattamente quanto si sta già spendendo per un determinato ambito aziendale. E’ importantissimo non limitare l’analisi alla singola voce ma bisogna prendere in analisi tutto quello che ruota attorno al singolo prodotto o servizio: si può partire sommando tutte le spese di connettività e fonia. E’ un’inizio.

Per calcolare l’impatto economico di un disservizio e, quindi, il budget che hai a disposizione per risolvere questo problema, ti basta dividere il fatturato della tua azienda dell’anno precedente per il numero di giorni lavorativi e moltiplicarlo per i giorni di disservizio che hai avuto con il tuo fornitore. A quante migliaia di euro corrisponde? Ecco questo è il secondo punto da cui partire per risolvere un problema.

Il terzo punto di partenza è definito da una formula molto semplice che non dovrebbe discostarsi molto anche dalla tua realtà:

  • budget per risolvere problema critico = ( fatturato anno precedente ) / 20
  • budget per migliorare un servizio = ( fatturato anno precedente ) / 50

Ti svelo un segreto: questa formula è utile anche in positivo! Devi implementare/potenziare un servizio critico (come il marketing per la tua azienda)? Devi investire almeno 1/20esimo del fatturato dell’anno precedente per ottenere degli ottimi risultati.

Mi hai seguito in questo ragionamento? Sei d’accordo con me? Se così non fosse è verosimile pensare che il problema sia un altro, ossia che l’azienda vada riprogettata da zero perché l’impatto di un problema non può sconvolgere l’assetto finanziario oltre un certo limite. Viceversa, se il budget è irrisorio, semplicemente il problema non è rilevante per cui concentra la tua attenzione altrove.

Calcolando un fatturato medio annuo di 100.000,00 € per dipendente, la perdita di 10 minuti al giorno per compiere un’azione rallentata o a causa di un qualsiasi disservizio, causa un danno all’azienda pari a circa 2000,00 € all’anno. Per una piccola azienda tale dato è irrilevante, ma per la tua? Se hai 10 dipendenti per esempio l’implementazione di un sistema dati performante risulterebbe praticamente GRATUITO grazie all’aumento di produttività fornito.

Quando devi parlare con la direzione per affrontare una spesa che ottimizza i tempi e riduce le criticità, ricordati di affiancare un prospetto dei benefici in termini di retribuzione versata inutilmente ai dipendenti che non sono messi in condizione di lavorare al meglio. Somma tutto questo denaro e prova a dargli fuoco: a nessuno piace sprecare denaro, specialmente ad un titolare di azienda.

SUPERA LA PAURA DI SBAGLIARE E SCEGLI UNA SOLUZIONE DI CUI NON PENTIRAI PER I PROSSIMI ANNI

Hai paura di sbagliare. Ti capisco. Hai sul tavolo decine di proposte e sembrano tutte uguali. Vuoi un piccolo segreto? Prendi le offerte uguali tra loro e scartale! Quasi sicuramente proposte identiche utilizzano sistemi identici e, quindi, standardizzati. Un servizio standardizzato è un grande vantaggio per il fornitore in quanto può guadagnare di più. Ti interessa un fornitore che guarda solo al suo guadagno oppure cerchi un fornitore che gestisca una tua reale esigenza?

Tutti i fornitori di fonia (che trattano la connettività come un accessorio “scomodo”) ti tempestano di offerte assurde e cercano di “blindare la tua azienda” (ossia di inglobare tutti i servizi in un pacchetto vincolato), per evitare che ti possa venire l’idea di provare un nuovo servizio. Fanno tutti leva sulla tua paura di cambiare senza pensare che l’azienda rischia di perdere decine di migliaia di euro per una mail non inviata o restando isolata e senza telefoni per giorni : un danno economico che spesso supera il costo di un servizio internet professionale per un intero anno!

Alcuni IT manager, pentiti di aver provato un gestore differente, pensano di tornare in Telecom. Voglio farti un regalo: controlla in questo sito quanti disservizi sono segnalati nella rete Telecom Italia!

Altri Responsabili informatici non prendono in considerazione alcun cambiamento perché credono di essere totalmente abbandonati durante la migrazione di eventuali servizi (voce, indirizzi IP) sulla rete del nuovo operatore.

Sono così sicuro di quello che ti propongo che ti regalo una dritta che NESSUN OPERATORE ti dirà MAI: fai diventare LIR l’azienda in cui lavori, ossia appropriati per sempre di una classe di indirizzi IP con i quali lavorare e non dipendere più dall’Internet Service Provider che te li ha forniti.

Diventare LIR offre i seguenti vantaggi:

  • indipendenza dall’Internet Service Provider (ISP) che gestisce i vostri servizi offrendoti la possibilità di scegliere liberamente la miglior soluzione di connettività esistente sul mercato, senza dover eseguire pesanti ristrutturazioni sistemistiche ogni volta che c’è un cambiamento di fornitore
  • disporre fino a 1024 indirizzi IP per la propria infrastruttura

Non ti preoccupare. Ho una struttura dedicata che ti affiancherà gratuitamente nella gestione della pratica, che deve essere eseguita dalla tua azienda presso un apposito Ente (RIPE – www.ripe.net).

Non sei stanco di correre dietro a tutti questi problemi? La soluzione è scegliere un sistema moderno, che valorizzi tutte le risorse aziendali e ti permetta di focalizzarti sul tuo lavoro.

I SISTEMI IBRIDI SONO PER VERE AZIENDE

Devo essere onesto con te. I sistemi di connettività ibridi che consiglio hanno 3 punti cruciali che a volte hanno messo in difficoltà anche le aziende che si ritenevano strutturalmente adeguate:

  • i sistemi di connettività internet ibridi fanno sembrare ridicola la tua vecchia connessione. L’impatto psicologico di una linea così veloce è simile ad uno schiaffo in pieno viso. Fa male, ti resta il segno per qualche giorno, poi ti accorgi che prima facevi molte cose in maniera lenta e senza senso. Se te ne intendi un minimo ti do un dato che ha fatto sobbalzare dalla sedia parecchi tuoi colleghi : PING MEDIO di 5 millisecondi. Pazzesco, non credi? Una connessione ad internet veloce stimola i dipendenti a lavorare meglio. Non è fantastico?
  • i sistemi di connettività internet ibridi evidenziano i problemi presenti nella rete informatica della tua azienda. Non ti preoccupare capita a molte aziende di avere gli apparati di rete non adeguati al traffico di dati che ogni giorno viene generato. I miei tecnici saranno a disposizione per analizzare la rete informatica e trovare cosa non funziona correttamente. Sostituendo qualche componente con qualcuno più ottimizzato tutti i problemi spariranno.
  • i sistemi di connettività internet ibridi non mentono mai. Quando arrivano le chiacchiere da bar spariscono perché le sue prestazioni sono monitorate 24 ore su 24. “Carta canta” dicono dalle mie parti, per cui non vedrai più tutte quelle telefonate inutili a cercare il colpevole di una mail non partita. Quante volte hai avuto il mal di testa a seguito di un problema informatico non risolto? Se sei un responsabile informatico potrai finalmente tornare a dormire sonni tranquilli.

E se arriva una nuova tecnologia? Cosa accade se la mia azienda viene raggiunta da un nuovo servizio che promette maggiori vantaggi? Come posso essere sicuro che un sistema ibrido sia la migliore scelta possibile?

  • I sistemi di connettività ibridi sono forniti da Internet Service Provider (ISP) con Data Center collegati tra loro in fibra ottica. Nel caso la tua azienda dovesse essere servita da una tecnologia di nuova generazione superiore, potrai chiedere una analisi comparativa con i migliori servizi disponibili realmente sul territorio ed eventualmente trasformare il sistema ibrido andando a potenziare una delle connessioni fornite oppure sostituendo la connettività peggiore con la migliore soluzione disponibile.

CHI SONO I MIEI CLIENTI?

Se vuoi un sistema di connettività aziendale che trasformi la tua azienda da cenerentola in principessa devi fare una scelta precisa. Sono l’unico che può aiutarti perché ti posso fornire un sistema di connettività aziendale professionale che si controlla da solo e può essere personalizzato per migliorare le sue prestazioni nel tempo.

Cerchi qualcuno che possa confermare le mie parole? Sei arrivato nel posto giusto 🙂

andrea_antonazzo_malvestio

Andrea Antonazzo – IT Manager Malvestio Spa (Pd)

Quest’anno dovevo valutare una proposta concreta per aumentare la connettività della mia azienda. Volevo scegliere un fornitore che mi portasse della fibra ottica ed uniformasse i ponti radio esistenti che collegano la sede principale ad un unità produttiva poco lontana. Un sistema Wifiber mi ha permesso di incrementare di decine di volte le prestazioni del vecchio ponte radio esistente mentre un secondo sistema WiFiber mi ha già portato 10Mbit simmetrici di banda internet da usare subito in attesa della fibra ottica. Questa soluzione mi ha permesso di iniziare il processo di adeguamento dei sistemi informativi con mesi di anticipo, permettendomi di pianificare tutto il lavoro necessario a raggiungere l’obiettivo.

Alberto_Bonaldo_Piarotto_Legno_spa

Alberto Bonaldo – IT Manager Piarotto Legno Spa (Ve)

Ho scelto Wifiber tra decine di prosposte che avevo sul tavolo. Quando l’azienda è stata pronta a valutare quali soluzioni offriva il mercato WiFiber mi è apparsa la più concreta ed onesta perché i tecnici mi avrebbero fatto vedere le reali prestazioni del servizio prima di confermarne l’acquisto. Wifiber ha eliminato fin da subito il problema di quale profilo scegliere dal momento che è scalabile, ossia posso decidere di incrementare la velocità quando voglio. Inoltre, come tutti i sistemisti IT, avevo il problema di capire come veniva utilizzata la connettività interna. Grazie all’apparato di terminazione del servizio posizionato nell’armadio in sala CED, che ha avanzate funzioni programmabili, sono stato in grado di ottimizzare il flusso di informazioni generato dai miei colleghi e dai servizi internet e, quindi, di avere in ogni momento il pieno controllo della connettività aziendale.

Marco Barzazi - Operation Manager di Ziehl Abeeg Italia srl

Marco Barzazi – Operation Manager di Ziehl Abeeg Italia srl (Ve)

L’azienda per cui lavoro è la filiale italiana di una multinazionale tedesca operante nel settore della ventilazione industriale, l’azienda si trova nella zona industriale di Arino di Dolo e da qui serviamo tutto il mercato italiano. Trattasi di un’azienda fondamentalmente commerciale, che opera su una piattaforma gestionale comune con la casa madre sul server in Germania, per cui è fondamentale che la connessione internet sia sempre funzionante. Dobbiamo garantire sempre l’operatività del sistema, il danno economico per un disservizio sarebbe enorme, per cui abbiamo scelto due fornitori per la connettività, entrambi in ponte radio, in quanto le infrastrutture via cavo non garantivano una connessione sicura. All’inizio, dieci anni fa’, si utilizzava una connessione via cavo principale e l’antenna fornitaci come back up della prima linea, poi con il tempo ci siamo resi conto che la soluzione in ponte radio rendeva meglio di quella tradizionale via cavo, per cui abbiamo dismesso la linea tradizionale e installato un altro ponte radio. Ora abbiamo scelto di tenere in parallelo le due linee per sfruttale entrambe, e nel caso di problemi trasferire i dati da una all’altra. Problemi che, da cinque anni a questa parte, si sono verificati una sola volta peraltro risolti immediatamente dal servizio tecnico. Mi sento di raccomandare WIFIBER a tutti coloro che necessitano di una connessione internet sicura e bilanciata per le proprie esigenze.

Impresa Marcato Venezia

Filippo Marcato – Titolare di Impresa Marcato (Ve)

L’installazione del ponte radio WIFIBER presso la nostra azienda, eseguito a dicembre 2017, è ad oggi perfettamente funzionante. La connessione è sempre molto stabile, saltuariamente testiamo la velocità down/up e i valori sono sempre 10/10 come da contratto. Abbiamo così risolto tutti i problemi che riscontravamo con la linea adsl Telecom, soprattutto riguardo l’upload per aggiornare il nostro sito aziendale e l’interfaccia con i portali dei nostri clienti, ripristinando così le condizioni necessarie allo svolgimento delle nostre attività informatiche. Abbiamo anche attivato un sistema di backup in cloud, cosa che fino a prima risultava impossibile. Il Vostro supporto ci ha dato modo di ottenere risultati importanti per quanto concerne sia la performance che l’affidabilità delle rete internet, il tutto abbattendo i costi rispetto ad una connessione a fibra. In conclusione, ritengo che l’installazione di un ponte radio WIFIBER, sia una brillante soluzione che garantisce la risoluzione di molte criticità e, al contempo, l’ottimizzazione delle tempistiche.

___________________________

SISTEMI DI CONNESSIONE DATI PER CAMPEGGI

Purtroppo l’ottimo lavoro che svolgi non è abbastanza. Serve curare i dettagli più piccoli e soprattutto diversificare i tuoi servizi rispetto a quelli della concorrenza per un target preciso di persone. Per farlo hai bisogno di strumenti di comunicazione che educano il tipo di persone che desideri come clienti a preferire te rispetto ad altre soluzioni. Ovviamente fatto questo passo importante devi farti trovare pronto.

Se gestisci una struttura ricettiva ti sarai certamente accorto di quanta importanza danno i clienti al servizio internet. Nel bene o nel male internet è ormai una parte integrante della nostra vita. I clienti si affidano alle informazioni che leggono online, soprattutto cercano le recensioni di altre persone che abbiano già provato i tuoi servizi.

Una ottima reputazione online significa un ottimo business.

Quali sono i punti fondamentali da affrontare quando vuoi fornire un servizio wifi di prim’ordine per i tuoi clienti? Sono solo tre i punti sui quali devi concentrare la tua attenzione:

avere un efficiente sistema wifi di distribuzione della connessione ad internet, formato da ripetitori wireless gestiti da un controller dedicato ( posso consigliarti i migliori sul mercato!)
avere un efficiente sistema di connessione ad internet, monitorata e performante, che ripartisca le risorse disponibili per il numero di accessi simultanei che i tuoi clienti genereranno (quante persone stanno utilizzando contemporaneamente la banda internet)
avere un efficiente sistema di marketing che ti permetta di tenere traccia della mail e dei gusti di chi utilizza il servizio wifi per guidarlo in un percorso che rafforzi il tuo “brand” nella testa del cliente e ti permetta guadagni automatici. Il cliente educato alle promozioni presenti chiederà autonomamente nuovi servizi e soluzioni senza che tu debba impazzire pensando quali assurde tecniche adottare per incrementare i tuoi guadagni

Mi fido della tua intelligenza, per cui sai già che sono perfettamente in grado di aiutarti a trovare soluzioni per tutti i punti appena elencati. Se stai valutando una soluzione definitiva ti comunico che la tua ricerca è finita. Se stai cercando di acquistare un servizio di connessione ad internet wifi “tanto per” ti avviso che non sono il tuo uomo.

Stai cercando un campeggio su Jesolo, Cavallino, Caorle, Sottomarina o Rosolina Mare con un servizio wifi al top? Clicca sulle mappe e scopri subito dove prenotare la tua prossima vacanza!

Alcuni selezionati campeggi di Jesolo, Cavallino e Caorle hanno scelto il sistema di connettività oggetto della mia consulenza in partnership con il sistema ZeroLine Tecnology: banda garantita e accesso clienti gestito con un sistema speciale che sfrutta tutta la connettività esistente. I risultati sono eccezionali.

Sono cinque i campeggi attualmente serviti da questo sistema e ci attendiamo risultati eccezionali. Abbiamo già avuto informazioni riguardo le soluzioni offerte da altre aziende: chiaramente ognuno porta l’acqua al suo mulino. Tuttavia dai test effettuati non credo ci saranno paragoni. Il camping Parco Capraro di Jesolo, che ha fatto da beta test ha avuto ottime recensioni per il servizio wifi offerto. Il titolare del Camping Klaus a Cavallino è rimasto sbalordito dalle prestazioni offerte e quest’anno ha ampliato ed aggiornato tutto l’impianto. La titolare del Camping Valdor di Cavallino (zona Punta Sabbioni) non credeva ai propri occhi: una navigazione veloce, “sprintosa”, senza ombra di dubbio giudicata superiore anche rispetto ai campeggi dotati di fibra ottica Vodafone (che di norma tagliano pesantemente la banda disponibile per utente).

Come funziona?

Il sistema è composto da quattro elementi :

  • una connessione dati affidabile con prestazioni senza paragoni
  • un sistema di diffusione del segnale composto da antenne posizionate in punti strategici
  • un sistema di autenticazione studiato per ottimizzare al massimo la connessione
  • un sistema di monitoraggio h24 di tutti i sistemi forniti che tiene traccia di tutto!

Se anche il tuo campeggio desidera :

  • evitare l’ennesima ondata di recensioni negative del tipo “bella vacanza ma il wifi…”
  • evitare di sentirsi inferiori ad altre strutture che hanno investito e creduto in noi

…non aspettare oltre e fissa subito un appuntamento inviando immediatamente la tua richiesta alla pagina contatti.

Ecco le mappe delle spiagge, campeggi e hotels a Chioggia, Sottomarina e Rosolina Mare che hanno scelto il sistema dati WiFiber.

___________________________________________

 

APPLICAZIONI PRATICHE

Un ponte radio può essere l’unica soluzione possibile che cambia totalmente il tuo modo di lavorare, come gestisci la tua impresa, come strutturi la logistica, se e quando investire in una nuova sede. Per questo motivo ti porto alcune applicazioni pratiche nelle quali un ponte radio professionale è l’unica soluzione possibile per risolvere delle esigenze specifiche.

  • Progetti di connettività per aziende strutturate con filiali
  • Progetti speciali di copertura wireless di intere aree industriali
  • Fornitura del mezzo trasmissivo per portare banda a progetti Anti Digital Divide
  • Sistemi di connettività per Hotel, Alberghi, Campeggi
  • Progetti di connettività per aziende strutturate con filiali

Attualmente ogni filiale ha il suo sistema telefonico, decine di criticità operative, vecchie soluzioni VPN (Virtual Private Network, è una connessione protetta che sfrutta la rete internet per simulare una connessione alla rete locale, ovviamente le prestazioni del collegamento dipendono dalle prestazioni della connessione ad internet che stai utilizzando nelle filiali). Ogni filiale ha la sua configurazione, magari il suo centralino, vecchi contratti che non fanno i tuoi interessi ma quelli del commerciale che te li ha proposti.

Cosa accadrebbe se magicamente tutte le tue filiali fossero collegate da un sistema che distribuisse uniformemente tutti i costosi servizi che hai nella sede principale? Riesci a vedere chiaramente quale ottimizzazione potresti raggiungere?

La configurazione prevede un centro stella presso il quale è allocata la maggior parte dell’infrastruttura informatica ed una serie di coppie di ponti radio dedicati con collegamento superiore a 100 mega bit bidirezionali e garantiti che di fatto annulla le distanze e rende operativa una filiale come se si trovasse un metro dalla sede centrale.

Collegando una filiale direttamente con la sede è possibile risparmiare sull’acquisto e sulla gestione di un centralino fisico, incrementare di oltre 50 volte la velocità media percepita di utilizzo dei gestionali aziendali (questa dipende dalla connessione della filiale che in molti casi è una ADSL base o una costosa HDSL 2 mega bit – si hai letto bene, si tratta di cinquanta volte la velocità nominale e di quasi 500 volte la velocità minima garantita), possibilità di ridurre a ZERO le spese per le filiali potendo accorparle a quelle della sede principale (che potrà godere di maggiori sconti o servizi).

Vediamo un esempio pratico.

Una sede con 4 filiali generalmente ha questa configurazione complessiva:

  • più di 10 borchie ISDN
  • 1 HDSL da almeno 4 mega bit
  • 4 HDSL da almeno 2 mega bit – le filiali sono collegate a 2 mega bit con la sede, navigano male verso internet
  • 5 centralini con evidenti problemi di gestione delle chiamate etc…
  • 1 canone fisso mensile intorno ai 2000,00 € al mese

Una soluzione strategica prevede una configurazione tipo:

  • 1 sistema dati per la sede principale con una connessione simmetrica ad alte prestazioni di cui beneficiano tutti i dipendenti e collaboratori sia che lavorino in sede sia prestino servizio presso una filiale (il segnale viene distribuito uniformemente o secondo regole concordate)
  • 4 ponti radio professionali – le filiali sono collegate a 100 Megabit simmetrici con la sede
  • 1 centralino (possibilmente IP)
  • 1 canone fisso mensile intorno ai 1000,00 € al mese (i costi iniziali una tantum si ammortizzano nel giro di pochi mesi)

…ed il bello non è nemmeno questo. Le filiali hanno un incremento di prestazioni incredibile e la sede centrale può pianificare aggiornamenti continui di cui beneficerà tutto il gruppo.

  • Basta dover gestire soluzioni diverse per ogni filiale
  • Basta differenze di trattamento tra una filiale ed un’altra
  • Basta continue anomalie tecniche dovute a sistemi che non comunicano tra loro in maniera ottimale

___________________________________________

 

PROGETTI SPECIFICI PER AREE INDUSTRIALI

Un sistema di ponti radio professionali unito ad un eventuale progetto di cablatura di fibra ottica (solitamente indicata come anello in fibra ottica per zone industriali), è la migliore soluzione possibile per strutturare un sistema di connettività professionale per diffondere un segnale internet stabile in una intera area industriale con tempi di messa in opera veramente brevi.

Se fai parte di un gruppo di acquisto o di una rete di imprese o di un consorzio o di una amministrazione pubblica che ha a cuore lo sviluppo della propria area industriale non c’è modo migliore per godere immediatamente di una importante quantità di banda e strutturarsi per affrontare comodamente l’eventuale integrazione con un sistema di fibra ottica.

Qualsiasi azienda che lavora seriamente è consapevole del fatto che deve proteggere i suoi investimenti tecnici, finanziari ed operativi con soluzioni che permettano il ripristino dell’attività superando le possibili criticità operative. Nel caso di soluzioni informatiche si parla di sistemi di backup. Quindi concorderai con me che un’azienda che si strutturi con una connessione in fibra e non si premunisca di una soluzione di backup alternativa al cavo sta commettendo una imprudenza (per non utilizzare un termine più pesante).

Se pensi che gli stessi Data Center che gestiscono le infrastrutture di rete dati per il cloud sono provvisti di almeno tre sistemi indipendenti di approvvigionamento di accesso dati e di corrente elettrica, è ragionevole pensare che il tuo fornitore di servizi internet deve essere in grado di fornirti una soluzione che colleghi la tua azienda con due sistemi diversi, uno via cavo (fibra, hdsl, etc) ed uno wireless.

Nel caso di progetti condivisi su aree industriali, cosa accadrebbe se non utilizzi un sistema di ponti radio? Mettere d’accordo un gruppo di persone ristretto è spesso un’impresa. Immagina quanto difficile e discriminante potrebbe essere affrontare una decisione che accontenti alcune aziende ed escluda altre. Il tessuto industriale italiano è in sofferenza a seguito di importanti acquisizioni delle nostre eccellenze da parte di grandi gruppi esteri. Si creano notevoli disagi per il divario di servizi imposti dalle sedi centrali che non interpellano il tessuto industriale circostante per proporre soluzioni condivise.

Nel campo della connettività, per esempio, vedo questi grandi gruppi che si fanno portare fibra ottica pura ad uso esclusivo. Si tratta di una fibra che non può essere divisa con alcuno. In questo caso tutto l’investimento per creare l’infrastruttura ha un solo beneficiario finale. Ho diversi clienti nell’area industriale di Padova ed è pieno di casi simili. Utilizzare quella che io definisco come “arroganza finanziaria” non è certamente il modo migliore di infrastrutturare un’area industriale.

L’unica soluzione possibile in questo tipo di progetti è affidarsi ad un operatore che sia in grado si gestire il servizio in maniera diretta, avendo pieno controllo sull’infrastruttura in ogni suo punto. Infrastruttura che per caratteristiche tecniche dovrà essere strutturata da un sistema di ponti radio supportata da una eventuale sistema via cavo. I risultati che si ottengono sono:

  • ogni realtà aziendale avrà la propria configurazione internet e/o fonia per la quale pagherà un prezzo inferiore al prezzo di mercato
  • sarà possibile prevedere delle operazioni ANTI DIGITAL DIVIDE a beneficio di tutta la popolazione appoggiandosi alla rete wireless già creata (la parte riservata alle aziende resterà isolata, ben definita e non subirà alcun calo prestazionale)

___________________________________________

 

PROGETTI SPECIFICI PER AREE DISAGIATE

Possiamo raccontarci tutte le storie che vuoi ma se il tuo obiettivo è realizzare un progetto Anti digital Divide hai due prerequisiti:

  • una struttura trasmissiva formata da ponti radio
  • un sistema wireless che porti banda garantita e stabile alle trasmittenti

Posso esserti di aiuto per entrambe le cose, tranquillo. Soprattutto posso darti tutto il know-how maturato nel settore, nelle realizzazioni pratiche già svolte e fornirti un progetto chiavi in mano da realizzare in brevissimo tempo su tutto il territorio italiano. I partner tecnici che stanno alla base dei sistemi professionali che consiglio hanno i mezzi e gli uomini per supportare il tuo team da zero con poca fatica e minimo spreco di risorse.

L’agenda digitale italiana prevede la distribuzione di una connettività a 30Mbit di tipo VDSL a tutta la popolazione italiana entro il 2020. A parte le grasse risate che mi sono fatto ai vari convegni sul tema, rimane la verità della necessità di fornire una buona connessione anche in aree poco servite dagli operatori tradizionali.

Per realizzare progetti di questo tipo è necessario puntare ad avere una ottima distribuzione del segnale wireless ma non basta. Bisogna alimentare gli impianti con banda stabile. Come fare? La soluzione ottimale è disporre di una connessione in fibra ottica (possibilmente gigabit) che alimenta il centro trasmissivo principale. Ove questo non fosse possibile, per impedimenti fisici reali o per convenienza (nel caso di un fornitore di banda più economico), è necessario predisporre una serie di antenne professionali che trasportino i dati dal nodo in fibra fino al punto trasmissivo principale.

___________________________________________

 

APPROFONDIMENTO TECNICO

Questa sezione è dedicata ai sistemisti ed ai partner che vogliono collaborare con me ed un approfondimento tecnico per tutti coloro volessero addentrarsi nel mondo delle connessioni ibride professionali.

Chiunque si intenda un minimo di antenne wireless sa che è molto difficile ottenere ping medi sotto i 10 millisecondi: queste prestazioni sono difficili da raggiungere se non si utilizzano apparati professionali e non si fa molto bene il proprio lavoro.

I sistemi wifi che consiglio utilizzano antenne professionali prodotte da UBIQUITI NETWORKS, leader di mercato nel settore, e particolari ottimizzazioni sistemistiche esclusive per riuscire a veicolare le prestazioni della fibra ottica più vicina direttamente nella tua azienda.

Le antenne sono di 3 tipi a seconda della velocità massima che vuoi ottenere:

  • dai 5 ai 50 Mbit simmetrici di banda (con tecnolgia 5 Ghz)
  • fino a 1 Gigabit simmetrici (con tecnolgia 5 Ghz)
  • fino a 1,5 Gigabit simmetrici (con tecnologia 24 Ghz)

Velocità AirFiber

A tutti i miei clienti viene consegnato un nome utente ed una password per accedere ad un sito web specifico ovunque siano nel mondo e verificare in tempo reale tutti i dati relativi al servizio offerto. Questo servizio diventa di vitale importanza per gli IT MANAGER che devono gestire diverse filiali o clienti diversi.Applicazione per il monitoraggio di rete dati versione iOS

E’ disponibile un’APP per iOS (iPhone e iPad Apple) e un’APP per Android (smartphone e tablet) che permette di analizzare velocemente lo stato del sistema WIFIBER in maniera facile e veloce. Ogni sistemista o responsabile IT che ha provato WIFIBER se ne è subito innamorato!

 

Applicazione per il monitoraggio di rete dati versione AndroidL’applicazione si presenta chiara, con un’interfaccia pulita. Per accedere ai dati dovrai inserire le credenziali di accesso che ti verranno fornite dai tecnici WIFIBER. Generalmente troverai abilitati tre sensori, uno per lo stato del servizio, uno per il traffico generato sulla porta LAN, uno per lo stato di attività dell’apparato di terminazione.

Sei sicuro che il tuo servizio di connettività aziendale abbia delle prestazioni di uptime simili?

L’immagine seguente evidenzia cosa vedi dal tuo smartphone: lo stato del servizio in tempo reale (durante l’ultima ora), e durante intervalli più lunghi: una settimana, un mese, un anno.

prtg-wifiber-monitoraggio-rete-internet-aziende-padova-venezia_rid

Nulla può essere nascosto. Tutti i dati sono li, davanti ai tuoi occhi. Questo è uno strumento potentissimo perché ti/ci permette di capire :

  • se il servizio rispetta le aspettative della tua azienda
  • se non sia il caso di prevedere un aumento di banda in seguito alle eventuali saturazioni create dai tuoi sistemi informativi
  • se vi siano state interruzioni provocate da fattori interni (causati da ammanchi di corrente o altra anomalia)

Wifiber_sensore_controllo_chekup_connessione_internet_azienda

Se anche tu sei appassionato di tecnologia non puoi perderti questo interessante video in lingua inglese direttamente dal produttore delle antenne AIRFIBER che vengono utilizzate per coprire grandi distanze con banda utile fino a 2 Gigabit (la banda reale dipende dalla distanza tra la trasmittente e la tua sede operativa). Buona visione!

https://www.youtube.com/watch?v=CdlvSrCYW8A

https://www.youtube.com/watch?v=0SJGe1k-RgI

___________________________________________

 

DOMANDE FREQUENTI – FAQ

So cosa stai pensando! Non sono un veggente, non credo in queste cose. Ho parlato con molti imprenditori e responsabili informatici incuriositi da questa nuova tecnologia ed immagino che anche tu ti stia ponendo le stesse domande.

Perché devo aumentare le prestazioni internet della mia azienda?

Per avere un posto di lavoro domani. E’ brutta scritta così ma è la verità. In un mondo nel quale prosperano solo le aziende che commerciano con l’estero o lavorano con aziende commerciano con l’estero, è essenziale che la connettività sia al top. Se non è al top inesorabilmente le prestazioni del marketing calano nel tempo, i tuoi colleghi diventano sempre più lenti e l’azienda smette di generare idee e chiude. Puoi far finta che io abbia detto una cavolata o aprire gli occhi e documentarti. Questo è un consiglio che ti do da amico, indipendentemente che tu scelga o meno WIFIBER: aumenta le prestazioni della navigazione internet della tua azienda. Trova il sistema di farlo a step e non smettere mai di cercare nuove soluzioni, oppure affidati a WIFIBER ed al suo programma di integrazione con la fibra ottica.

Quali benefici ha un sistema ibrido di connettività rispetto alle soluzioni tradizionali via cavo o wireless?

Dal punto di vista aziendale il più grande beneficio è non far perdere fatturato all’azienda. Grazie all’elevata garanzia sul servizio offerto, evito i soliti problemi che hanno quasi tutte le aziende Italiane, ossia le continue interruzioni del servizio internet. La connessione finale è monitorata H24 anche da te per cui non possiamo trovare scuse. La soluzione consigliata permetterà a tutto il personale dell’azienda di esprimere al meglio le proprie potenzialità perché ha una gestione ottimizzata del traffico dati ed una stabilità impressionante con qualsiasi condizione climatica.

Quali sono i risultati più significativi portati dal sistema dati ibrido mi può dare? Come posso verificarli?

I risultati più significativi sono :

  • nessun problema rimane irrisolto perché i tecnici sanno esattamente dove intervenire grazie al pieno controllo dell’infrastruttura dati che eroga il servizio
  • chi utilizza un ottimi sistema dati si abitua a lavorare bene perché tutti i servizi che utilizzano la connettività come la posta elettronica, il gestionale, etc. funzioneranno senza intoppi
  • il monitoraggio attivo H24 traccia le prestazioni della connettività e segnala (senza possibilità di rimozione) tutti gli eventuali disservizi

Cosa acquisto fisicamente? Come avviene l’installazione?

Il sistema dati ibrido è composto da almeno due connessioni indipendenti. Per questo motivo è necessario eseguire degli scavi o far passare dei cavi dentro canaline o installare una antenna professionale sul tetto della tua azienda collegata ad un cavo dati che dovrà scendere fino al primo snodo della rete informatica della tua azienda. Nel caso sia necessario installare una antenna, questa dovrà essere ben fissata ad un palo perfettamente ancorato al tetto dell’azienda: per eseguire questa operazione dovrà essere presente una palificazione adeguata o ne sarà fornita una solida a cura dei miei installatori. L’esecuzione dei lavori in quota dovrà essere fatto in totale sicurezza: se non sono previste scale di accesso al tetto, parapetti e linee vita si renderà obbligatorio l’uso di una piattaforma di sollevamento. E’ previsto il collegamento di un apparato di terminazione programmabile (simile ad un firewall), che potrà fornire accesso diretto ad internet (modalità trasparente) oppure potrà fornire un accesso ai servizi web, pienamente gestito dai nostri tecnici secondo vostre specifiche, per una sicurezza totale. Dopo i test necessari per la certificazione della qualità del servizio ti verrà comunicata l’effettiva operatività unitamente alle credenziali di accesso al sistema di monitoraggio attivo 24 ore su 24. A questo punto, tu oppure chi gestisce la rete informatica aziendale dovrà configurare l’accesso ad internet ai server ed alle singole postazioni (è un servizio che può essere demandato ai miei tecnici). Successivamente inizierà tutto il lavoro di ottimizzazione dei tuoi servizi per sfruttare al massimo la tua nuova connessione!

Ho sentito dire che le connessioni WiFi soffrono la pioggia, il vento, la nebbia, i volatili!

Innanzitutto non è bene fare di tutta l’erba un fascio. Le aziende sono fatte di persone, ma le persone eseguono spesso scelte aziendali con la consapevolezza di un privato. Le connessioni wireless residenziali nulla hanno a che vedere con i sistemi ad elevate prestazioni. Un’antenna residenziale costa intorno ai 100,00€ mentre un’antenna TOP CLASS aziendale può superare i 1000,00€. Direi che stiamo parlando di due cose COMPLETAMENTE DIVERSE. Concorderai con me che le connessioni wireless sono sono tutte uguali. Per togliere ogni possibile dubbio includo dei sensori software che analizzano quasi 3000 volte al giorno tutti gli apparati forniti e le prestazioni globali della connettività. Quale altro servizio ti offre tanto?

Ho sentito dire che i ponti radio sono poco sicuri!

Rispetto a cosa? Se ti cadesse un’antenna direttamente in testa certamente una visitina all’ospedale non te la toglie nessuno. Tuttavia ti posso dire con assoluta certezza che i maggiori problemi alla sicurezza dei dati aziendali deriva da personale interno? La connessione wireless è crittografata con un sistema denominato AES, ritenuto sicuro perfino in ambiti militari. Ci sono più probabilità che i problemi siano causati da un collaboratore furbo che da un furto di informazioni che transitano tramite le antenne wireless.

 

___________________________________________

I MIEI PARTNER

Dario Franco – CEO Ducky Network srl – Padova – dario.franco@duckynetwork.it

Ducky Network S.r.l. si occupa di incrementare il business dei propri clienti attraverso una serie di servizi specifici e ben coordinati. Ci occupiamo di E-Commerce ma anche di ICT, accompagniamo le aziende nell’uso dei servizi innovatiti con i nostri prodotti a marchio “nelCloud”. Per sfruttare le possibilità del cloud è necessario avere linee performanti ed affidabili. Per questo abbiamo scelto ConnEtical come Partner tecnico, perché quando ci occupiamo dei nostri clienti non accettiamo compromessi e dobbiamo essere certi di essere supportati al meglio nei processi che ci vengono affidati. Uno degli aspetti che prediligiamo è certamente la possibilità offerta da ConnEtical di aggiornare periodicamente le connessioni offerte ai nostri clienti indipendentemente dai contratti firmati in precedenza.

Nicola Gallo – CEO Internetimage srl – Conselve / Padova – ngallo@internetimage.it

InternetImage è un’azienda della bassa padovana che si è ritagliata un ruolo di primo piano nel panorama delle agenzie web del Veneto. Siamo in grado di seguire i nostri clienti dal sito internet, all’ottimizzazione SEO fino al CRM. Siamo System integrator in grado di far colloquiare diversi software aziendali e per questo riusciamo ad integrarci perfettamente nell’operatività dei nostri clienti affiancandoli nei processi produttivi e nella raccolta dei dati. Sviluppiamo soluzioni che sfruttano servizi esterni alle aziende, i quali devono essere raggiunti e sempre disponibili: per questo motivo consigliamo le soluzioni di business continuity di Connetical. Grazie a queste soluzioni di connettività possiamo fornire i nostri servizi con la certezza che i clienti saranno sempre connessi.

Natale Zaramella – CEO Trizeta srl – Monselice / Padova – nz@trizeta.com

Trizeta è una software house che offre soluzioni informatiche per aumentare la produttività delle imprese, accompagnando i clienti in ogni fase del progetto di digitalizzazione dell’azienda dall’ideazione alla messa in opera. Grazie al software ADESUITE nelle sue molteplici declinazioni abbiamo costruito un ecosistema di prodotti e servizi in grado di traghettare le aziende verso soluzioni MES e INDUSTRIA 4.0. Connetical è il partner ideale per noi perché ci affianca nella realizzazione della migliore infrastruttura cablata e wireless per le imprese clienti: dalle reti dati, agli switch professionali, alle coperture wireless, fino alla realizzazione di vere e proprie interconnessioni per imprese clienti nelle aree industriali tra i vari capannoni, in modo da realizzare delle reti dati uniche e con apparati ridondati.

Tiziano Volpe – CEO Smartmix srl – Dolo / Venezia – tiziano@smartmix.it

SmartMix è formata da un team creativo, un laboratorio di grafica, comunicazione, realizzazione di siti web e stampa. Lavoro di squadra, passione e curiosità si mixano ogni giorno nel nostro spazio di lavoro, alla ricerca dello swing giusto per ogni progetto. Smart Mix è agenzia di comunicazione e coworking, uno spazio accogliente e amichevole, fatto di persone che alla professionalità uniscono fantasia e passione per il proprio lavoro. Aiutiamo i clienti di Connetical nel loro processo di ammodernamento, occupandoci di comunicazione, progetti grafici, foto, illustrazioni e video narrazione. Un lavoro di brand identity che si mostra e soprattutto di fa ricordare. Ci occupiamo di far stampare brochure e documenti in qualsiasi formato, realizziamo vetrofanie e ci occupiamo del merchandising (t-shit, tessile e gadget).